Studio di registrazione

Fiery Water Recording Studio

share

A pochi chilometri da Alessandria, il Fiery Water Recording Studio è una facility per la registrazione e il missaggio, ha una regia stereo, una sala di ripresa e due isobooth.

Leggi tutto

lo studio è costruito in un edificio storico piemontese, tipico per la sua struttura con muri in terra cruda. La Trunera, il nome tipico di queste costruzioni, presentava terra rossa alle pareti che creava un’acustica insolita: la porosità della terra assorbiva le medio alte frequenze, ma non le basse.
Le pareti laterali inoltre non potevano essere forate, quindi il trattamento è stato completamente progettato ad hoc per gli spazi in questione; il risultato è unico nel suo genere.
Lo studio è costituito da una regia, una sala ripresa grande e due iso booth per rendere la ripresa più versatile e sfruttare tutti i “colori” acustici della sala.

Dettagli

Costruzione e Project Management: Proaudio Consulting

Proprietario e fonico residente:

Info
Luogo Alessandria
Specifiche Ambienti
Audio Facility Studio di registrazione
Ambienti Regia Live Room Iso Booths
Ascolti Neumann KH310
Regia
Area 22 m2 Volume 55 m3
Tempo di riverberazione 0.20s @ 500Hz
Descrizione
Le pareti laterali della regia sono in terra, il trattamento laterale è stato realizzato senza attaccare un chiodo o una vite a muro, creando dei cilindri fonoassorbenti e diffondenti fissati a pavimento e al cordolo superiore (che è fissato a soffitto). La regia è di tipo non environment, con il fronte riflettente e molto solido, e molto assorbimento a soffitto, sulla parete posteriore e sui lati. Un altro problema della sala era il soffitto, non particolarmente alto e soprattutto concavo, che tendeva a focalizzare il suono verso il centro sala. Le tube trap laterali sono state accordate sulle frequenze di risonanza dell’ambiente, mentre al soffitto sono stati appesi dei pannelli riempiti con un grande strato di fibra di poliestere. Il diffusore per il soffitto è un binary amplitude diffuser, disegnato ad hoc per lo studio e replicato anche nelle sale ripresa. Questo dispositivo ha un ruolo duplice: assorbire e diffondere con una banda piuttosto larga in frequenza.
Live Room
Area 29 m2 Volume 84 m3
Tempo di riverberazione 0.30÷0.45s @ 500Hz
Descrizione
La sala di ripresa ha un carattere unico nel suo genere dato dall’utilizzo dei materiali locali: terra, legno e cotto. Sono stati predisposti dei pannelli gobos rotanti per poter correggere e variare l’acustica della sala in varie configurazioni di utilizzo. I gobos hanno una parte estremamente diffondente e l’altra assorbente e diffondente. Lo scopo del progetto era quello di mantenere una riverberazione omogenea e più alta possibile, dato il volume del locale. Al posto di comuni policilindri sono stati installati mezzi tronchi solidi per ottimizzare la diffusione alle medio alte frequenze e, grazie alla solidità del pannello, evitare di assorbire ulteriori basse frequenze. Il soffitto, in origine con voltine in cotto, è stato corretto con un intervento di acustica architettonica che permette di diffondere ulteriormente il suono in sala, evitando flutter-echo col pavimento. È stato ripreso l’assorbitore/ diffusore “Fiery” al centro del soffitto, facendolo diventare come un fiore sospeso con petali laterali.
Iso Booths
Area 3 / 2 m2 Volume 8 / 5 m3
Tempo di riverberazione 0.15/0.16s @ 500Hz
Descrizione
Gli iso booth sono dead rooms, molto assorbenti, ma presentano un tempo di riverberazione particolarmente omogeneo (e quindi relativamente brillante) in frequenza. Il primo, di dimensioni più contenute e adiacente alla sala ripresa, è utilizzato essenzialmente come ampli booth mentre il secondo, più spazioso, neutro e brillante, è perfetto come vocal booth.